Quest’anno, per la prima volta, la “Colli della Sabina” si presenterà con tre percorsi, che seguiranno lo stesso itinerario sino al raggiungimento del km 9 in località Coltodino per poi ricongiungersi nella parte finale della cicloturistica in località Ponte Sfondato.

Un’iniziativa che il Comitato organizzatore ha promosso con lo scopo di soddisfare ogni esigenza e facilitare la viabilità lungo tutti i tracciati.

Il Percorso corto è il più adatto ai partecipanti meno allenati o alle prime armi, con tratti scorrevoli e poche difficoltà tecniche ed in grado comunque di esaltare i paesaggi caratteristici della Bassa Sabina, tra gli oliveti e le colline che caratterizzano un territorio bello come pochi.

Il Percorso Medio invece offre l’ascesa verso Fara in Sabina, con salite impegnative e la discesa dal borgo tramite l’ormai famoso Single Track dei Quattro Venti: uno zig zag sul versante nord del Monte Buzio, che sicuramente testerà le capacità tecniche dei partecipanti. In questa edizione, per la prima volta e con l’obiettivo di evitare ingorghi, all’ingresso del Single Track

verrà data la possibilità di scendere da Fara in Sabina percorrendo, per circa 2 km, la strada asfaltata: un’alternativa per tutti coloro che non vorranno cimentarsi con un tratto tecnicamente molto impegnativo.

Il Percorso Lungo, infine, raggiungerà per la prima volta il borgo di Toffia, regalando l’inedito Single Track che conduce alle porte del paese. Un tracciato complessivamente impegnativo ed allo stesso modo movimentato: continui sali e scendi, borghi medioevali, passaggi tecnici, salite ostiche, il guado del torrente Farfa e molto altro ancora.

Tre percorsi: un’offerta variegata, una vetrina di ciò che la nostra meravigliosa terra può offrire, in un incredibile connubio tra sport, natura e cultura del territorio.

Percorso lungo

Partenza ed arrivo: Piazza Salvo D’Acquisto – Passo Corese (RI)
Lunghezza: c.a. km 44
Dislivello: c.a. m 950
Ristori: 4 (solido e liquido km. 12 – liquido km 20 – liquido km 35 – solido e liquido all’arrivo)
Salita più lunga: Montegrottone (tot. 1,5 km – 170 m dls – pendenza max 27%)
Single track: Toffia (km. 14) – Ponte Sfondato (Km 33)
Divisione dal percorso corto: km 9
Divisione dal percorso medio: km 13
Ricongiunzione al percorso corto/medio: km 29
Cancello Orario: Località Fara In Sabina – km 13, ore 12.00

Breve descrizione

Il “Percorso LUNGO” si sviluppa nel territorio dei Comuni di Fara in Sabina, Toffia e Montopoli di Sabina.
Quest’anno, per la prima volta, impegnerà il Comune di Toffia, offrendo ai partecipanti il meglio che questo tratto della bassa Sabina possa regalare.
Partendo da Passo Corese, il percorso si dirige verso la Località Arci e prosegue verso la frazione di Talocci su tratti quasi interamente sterrati, scorrevoli e senza particolari difficoltà tecniche.
La prima parte del percorso presenta quasi interamente tratti in salita che danno il via all’ascesa verso il borgo di Fara in Sabina, situato sui Monti Elci che dominano la parte più alta del territorio di Fara.

Durante la prima parte si accumulerà circa la metà del dislivello totale.
A circa 13 km dalla partenza si raggiunge Fara in Sabina (divisione percorsi medio e lungo): segnaliamo il cancello orario che chiuderà il percorso lungo a partire dalle ore 12.00.
Lasciata Fara in Sabina alle spalle, si prosegue verso l’inedito e splendido Single Track che condurrà alle porte del centro storico di Toffia, che per la prima volta ospiterà il transito della manifestazione regalando ai partecipanti passaggi suggestivi nei vicoli dell’incantevole borgo medioevale.
Da Toffia si prosegue verso Farfa: un’altra perla ricca di storia e di cultura raggiunta dopo un tratto di salita molto impegnativo ed attraversata lungo Via di Porta Montopoli, passando di fronte alla millenaria Abbazia.
Si prosegue su tratti in discesa sino a raggiungere la località di Granica dove, tramite una pista ciclabile, si accede ad un single track lungo il torrente Farfa per poi risalire direzione Ponte Sfondato percorrendo la “Salita delle Condotte”.

La parte finale, superato il Single Track di Pontesfondato, regalerà un percorso molto veloce e battuto che, lungo la valle del Tevere, condurrà fino all’arrivo impegnando pochissimi tratti di strada asfaltata e regalando gli splendidi paesaggi collinari della bassa Sabina.

Percorso corto

Partenza ed arrivo: Piazza Salvo D’Acquisto – Passo Corese (RI)
Lunghezza: c.a. km 27
Dislivello: c.a. m 320
Ristori: 3 (solido e liquido km. 12 – liquido km 20 – solido e liquido all’arrivo)
Divisione dai percorsi medio e lungo: km 9
Ricongiunzione al percorso medio: km 11

Breve descrizione

Il “percorso corto” replica quello lungo sino al km 9. Arrivati alla divisione, il corto proseguirà a sinistra continuando a presentare tratti di strada mai troppo impegnativi ed alla portata anche dei biker meno allenati.

Poco dopo la divisione dei percorsi verrà allestito il ristoro solido e liquido posizionato in uno splendido borgo medioevale immerso in un tipico oliveto sabino. Dal ristoro, il percorso continuerà verso Pontesfondato con tratti sempre più veloci che si alterneranno a piccoli strappi, sino a raggiungere gli ultimi 8 km che si svilupperanno in gran parte lungo il tratto paesaggisticamente più bello dell’intero tracciato, con fondo battuto e scorrevole lungo le colline sabine che costeggiano il Tevere fino all’arrivo di Passo Corese.

Percorso medio

Partenza ed arrivo: Piazza Salvo D’Acquisto – Passo Corese (RI)
Lunghezza: c.a. km 36
Dislivello: c.a. m 650
Ristori: 4 (solido e liquido km. 12 – solido e liquido km 19 – liquido km 29 – solido e liquido all’arrivo)
Salita più lunga: Montegrottone (tot. 1,5 km – 170 m dls – pendenza max 27%)
Single track: Fara in Sabina (km. 15) – Ponte Sfondato (Km 25)
Divisione dal percorso corto: km 9
Divisione dal percorso lungo: km 13
Ricongiunzione al percorso corto: km 19
Cancello Orario: Località Coltodino – km 9, ore 11.00

Breve descrizione

Il “percorso MEDIO” si sviluppa quasi interamente nel territorio del Comune di Fara in Sabina. Replica il percorso lungo sino al km 13.

Il Percorso medio dirotterà verso il borgo antico di Fara in Sabina che verrà attraversato percorrendo gli splendidi vicoli del centro storico. A questo punto inizia la parte più avvincente della cicloturistica: si affronterà il Single Track del Monte Buzio, molto tecnico ed avvincente, per poi proseguire verso lo splendido Borgo di Santo Pietro, con un passaggio veloce all’interno di un meraviglioso uliveto.

La parte finale, superato il Single Track di Pontesfondato (che regalerà un breve quanto avvincente passaggio tecnico lungo un boschetto per mettere alla prova le capacità tecniche dei biker), prevede un percorso molto veloce e battuto che, lungo la valle del Tevere, condurrà fino all’arrivo impegnando pochissimi tratti di strada asfaltata e regalando gli splendidi
paesaggi collinari della bassa Sabina.